Sottero Bianca

Sottero Bianca vive a Torino, alternando i soggiorni in Liguria.

Conseguita la maturità inizia a disegnare in modo continuativo, frequentando in seguito l’Atelier delle pittrici Carla Gentile e Mara Saroglia.

Nelle sue opere si ispira alla natura, giardini torinesi o paesaggi liguri, e predilige atmosfere luminose in cui il cielo e mare si intravvedono tra intricate ramificazioni, che studia con particolare sensibilità e con una ricerca dovuta all’attenzione costante con cui osserva questi luoghi.

Le sue opere, lasciando tanto spazio alla fantasia, conciliano sempre sentimento e ragione, l’ideale artistico e la poesia come integratori della realtà.

Dopo il 1993 espone nelle mostre collettive di Artemisia conseguendo nel 1998 la coppa “Abaco d’Oro”.

Nel 1995 e nel 1996 tiene due mostre personali: a Torino nella Galleria Ruffolilla ed a Imperia alla Galleria Rondò, aderendo anche a manifestazioni a Cervo Ligure.

Dal 1996 partecipa alle Mostre Sociali della Promotrice delle Belle Arti ed alle Rassegne della testata “I Venerdì d’Arte”.

Nel 1997 tiene una Personale a Cavour (TO), e nel 1998 a Trivero.

Nel 2000 tiene una Mostra Personale alla Promotrice delle Belle Arti di Torino.

E’ iscritta alla Associazione Piemonte Artistico dal 2000 e nel 2001 e 2009 ha tenuto alcune Personali.

Hanno scritto di Lei Gian Giorgio Massara e Antonio Oberti.

Recensioni su La Stampa, Il Secolo XIX, Torino Sette, La Valsusa, L’Eco del Chisone, I Venerdì d’Arte, Il Corriere dell’Arte.

 

OPERE